Piazza Maggiore

Piazza Maggiore a Bologna

Piazza Maggiore è il luogo di ritrovo degli abitanti di Bologna ma soprattutto una delle piazze più conosciute in Italia: accoglie la basilica di San Petronio e appare cinta da splendidi palazzi risalenti all'epoca medioevale come il palazzo del Podestà, Palazzo d'Accursio e il Palazzo dei Notai.

Navigare Facile

Questi ultimi due edifici si trovano sulla sinistra una volta usciti da San Petronio: Palazzo d'Accursio narra la propria storia mostrando i segni di stili ed epoche differenti essendo nato come granaio nel Duecento e divenuto fortezza dei Visconti due secoli dopo.

Ha una facciata in stile gotico e l'interno accoglie ampie sale in successione, ben affrescate, come la sala d'Ercole che ospita una statua dell'eroe mitologico realizzata dal Lombardi, e la sala Rossa per il colore della tappezzeria. Si accede a questi ambienti per mezzo di una scalinata del Cinquecento che la tradizione attribuisce al Bramante.

Food

Palazzo del Podestà è stata la prima sede del governo di Bologna e in origine presentava una torre campanaria adoperata per adunare gli abitanti qualora si verificasse un evento straordinario. Palazzo Re Enzo è del tredicesimo secolo ed è nato come ampliamento degli edifici del Comune; il suo nome deriva dal re Enzo che fu prigioniero in questo edificio in seguito alla battaglia di Fossalta.

Degno di nota anche Palazzo dei Banchi, edificio cinquecentesco opera del Vignola. Non distante troviamo la celebre Fontana del Nettuno opera di Giambologna.